Condominio. Cos'è il CPI e quando è obbligatorio?

IL CERTIFICATO DI PREVENZIONE INCENDI (CPI) È IL DOCUMENTO CHE HA LO SCOPO DI CERTIFICARE LA CONFORMITÀ DI UN FABBRICATO ALLE NORME ANTINCENDIO. QUANDO È OBBLIGATORIO?

Il certificato di prevenzione incendi (CPI) è uno degli aspetti più importanti della progettazione antincendio. Viene rilasciato dal Comando provinciale dei Vigili del Fuoco e serve ad attestare che l’edificio sia del tutto conforme alle norme antincendio.

Il fabbricato deve rispettare le norme edilizie per la prevenzione degli incendi e i suoi locali devono avere i requisiti di sicurezza necessari a proteggere cose e persone.

Ha una validità di 5 anni, al termine dei quali si deve procedere al rinnovo.

A partire dal 2017 è stata aggiornata la normativa antincendio con l’entrata in vigore del decreto del ministero dell’interno 21/02/2017, che vede l’estensione dell’obbligo di richiedere il CPI anche ad alcuni edifici che prima non erano tenuti a possedere la certificazione

Il Decreto infatti ha modificato alcuni requisiti per l’obbligo di certificazione, andando ad inglobare nella categoria C anche i condomini che presentano le seguenti caratteristiche:

  • impianti per la produzione di calore alimentati a combustibile solido, liquido o gassoso con potenza superiore a 116 kW (come alcune centrali termiche e/o caldaie, generatori di calore condominiali a servizio di impianti di riscaldamento centralizzato)
  • autorimesse con una superficie complessiva coperta superiore a 300 mq
  • altezza antincendio superiore a 24 m.

In presenza di uno o più di questi elementi, è compito dell’amministratore curare la prevenzione antincendio, avviare la pratica per richiedere il CPI e domandarne il rinnovo prima della scadenza. Rientra nel suo ruolo anche accertarsi che venga effettuata regolarmente la manutenzione ordinaria e straordinaria di estintori, sensori di rilevamento del fumo e degli impianti antincendio presenti in condominio.

Oltre a questo, l’amministratore è tenuto a mantenere aggiornato il registro dei controlli ed informare il personale che lavora all’interno dell’edificio affinché rispetti le norme antincendio.

Condividi:

Altri post

CUI PRODEST? La valutazione immobiliare: a chi? Per chi? Da chi? L’idea di questo articolo è nata dopo l’ultima, ennesima

La classe energetica Aumentare il valore della propria casa è possibile! Migliorare la classe energetica del nostro immobile contribuisce ad

Quanto costi? Quanto ti darebbe fastidio se un perfetto sconosciuto guardando la tua busta paga, dicesse: “per quello che fai,

Una casa piena di muffa In tanti anni di attività ne abbiamo viste di tutti i colori: nere, gialle, verdi,